Perché WhatsApp marketing potrebbe essere la tua prossima mossa vincente

Da anni si parla degli annunci di WhatsApp perché la loro introduzione potrebbe presto rivoluzionare il nostro modo di fare marketing.

Vediamo come.

– Fino ad oggi, WhatsApp non è stato uno strumento di marketing sfruttato appieno, tuttavia, il lancio di annunci di WhatsApp potrebbe presto ribaltare la situazione.

– I marketer utilizzano attualmente l’app e l’API di WhatsApp for Business.

– Il turismo, la ristorazione e i canali d’informazione di nicchia utilizzano già WhatsApp per raggiungere i loro consumatori.

– Gli esperti del settore ci parlano dei diversi modi in cui i marketer possono sfruttare al massimo la piattaforma.

Una tendenza di cui gli esperti di marketing digitale di tutto il mondo hanno discusso a lungo prima di addentrarci in questo decennio è stata proprio WhatsApp marketing e il modo in cui aiuterà i brand a raggiungere il proprio pubblico di riferimento con efficacia. 

Con quasi 1,5 miliardi di utenti in tutto il mondo, Whatsapp, di proprietà di Facebook, è forse una delle app più popolari e utilizzate di frequente.

Durante l’annuale vertice sul marketing di Facebook nei Paesi Bassi del 2019, la società ha annunciato che presto mostrerà gli “Annunci di stato” ai suoi utenti, che saranno in grado di vedere il nome dell’inserzionista e la pubblicità associata. Il 2020 e la pandemia hanno momentaneamente arrestato questa introduzione, ma l’intenzione di sfruttare gli annunci rimane un obiettivo del gruppo di Zuckerberg.

Ecco che dovremmo attendere ancora un poco per vedere aprirsi nuove opportunità per i brand interessati a rialzarsi, avvicinarsi e stare in contatto con i propri consumatori.

C’è sicuramente tempo prima che WhatsApp inizi a lanciare i suoi annunci, nel frattempo vogliamo ingannare l’attesa individuando altri modi in cui i marketer possono utilizzare la piattaforma per mettere a frutto i propri sforzi di marketing.

In che modo i marketer possono utilizzare WhatsApp?

Ci sono due prodotti WhatsApp che i marketer possono utilizzare per raggiungere i loro consumatori: l’app WhatsApp for Business e l’API WhatsApp for Business.

L’app WhatsApp for Business è pensata per le piccole imprese. È simile all’app di WhatsApp che usiamo sui nostri smartphone, con alcuni extra, come i risponditori automatici e un catalogo di prodotti di base. È un’applicazione che viene utilizzata manualmente e può essere adatta per raggiungere al massimo 265 contatti. L’API WhatsApp for Business, invece, è una soluzione rivolta alle aziende e ai brand che desiderano interagire con i propri clienti su larga scala. Fornisce un’interfaccia basata su API che consente ai brand di comunicare utilizzando la piattaforma WhatsApp.  Non esiste quindi un’app che il brand scarica e inizia ad usare, l’azienda deve provvedere a configurare un’infrastruttura adeguata e investire tempo nella configurazione dell’API WhatsApp for Business.

L’API WhatsApp for Business offre inoltre ai brand la possibilità di comunicare con i clienti in 2 modi: tramite un messaggio di notifica o una finestra di sessione.

I messaggi di notifica possono essere inviati ai clienti che hanno abilitato la ricezione di notifiche dal brand e devono essere pre-approvati da WhatsApp.

Quando i clienti inviano un messaggio a un brand, si apre una finestra di sessione della durata di 24 in cui comunicare in modalità freeform (app in finestra) e inviare immagini, video documenti, e altri tipi di contenuti.

Da molto tempo la pubblicità interagisce con i consumatori solo a senso unico.

Tuttavia, l’avvento di Internet ha permesso ai brand di avvicinarsi ai propri consumatori, di priorizzare maggiormente le comunicazioni bidirezionali. Esattamente ciò che WhatsApp consente ai brand di fare.

Ovviamente esistono team di lavoro che preferiscono inviare messaggi usando l’account WhatsApp personale e non quello aziendale, un metodo che funziona bene su scala ridotta. Ma se iniziamo a pensare a WhatsApp come uno strumento di marketing su larga scala, probabilmente è utile adottare una prospettiva più globale. 

I grandi brand utilizzano l’API WhatsApp Business per inviare promemoria personalizzati per appuntamenti, avvisi di spedizione, notifiche degli ordini, video dimostrativi dei prodotti, codici di verifica, carte d’imbarco, sondaggi a risposte singole e messaggi di supporto e molto altro.

Quindi, in che modo un brand può trarre vantaggio dall’utilizzo della piattaforma?

Considerando l’ampio utilizzo dell’app, Whatsapp è una piattaforma che consente ai brand di raggiungere direttamente un pubblico già fidelizzato.

Consideriamo che tassi di coinvolgimento su WhatsApp sono molto alti: il 98% dei messaggi ricevuti su smartphone viene aperto e letto, il 90% dei quali entro tre secondi dalla ricezione

I marketer possono sfruttare l’ampia portata dell’app per accedere a segmenti di consumatori personalizzati, mentre la sua interfaccia di messaggistica rende l’esperienza dell’utente decisamente piacevole. É proprio questa natura personalizzata dei messaggi che induce l’utente a interagire con il messaggio stesso.

I settori che hanno capito il vantaggio della personalizzazione, e quindi che hanno tratto il massimo dall’investimento su WhatsApp sono turismo, ristorazione e i canali d’informazione di nicchia.

I brand che hanno puntato su Whatsapp

Alcuni brand che hanno sfruttato WhatsApp, principalmente per il servizio clienti, altri, hanno invece puntato sulle innovazioni della piattaforma per raggiungere i propri consumatori.

Alcuni marchi nel settore alberghiero e del turismo hanno effettivamente utilizzato WhatsApp Business per creare un’esperienza impeccabile per gli utenti passo dopo passo. 

OYO, sito di prenotazioni alberghiere indiano, assiste i propri clienti con avvisi personalizzati per la conferma della prenotazione, fornisce le indicazioni per raggiungere l’hotel il giorno del check-in, facilitando al contempo la cancellazione delle prenotazioni, quando necessaria. 

KLM, la compagnia aerea di bandiera dei Paesi Bassi, utilizza l’API WhatsApp Business per inviare agli utenti conferme di prenotazione, carte d’imbarco, notifiche di check-in e indicazioni sullo stato dei voli, una volta completata una prenotazione sul sito web della compagnia aerea.

Anche Absolut è stato uno dei primi brand a utilizzare in modo creativo WhatsApp per promuovere la sua vodka Absolut Unique in edizione limitata con contenuti social sponsorizzati dal brand.

Ha ideato una campagna molto interessante, in cui i consumatori dovevano interagire su WhatsApp con un buttafuori immaginario di nome Sven e inviare messaggi di testo e vocali, foto e video per convincerlo a ricevere uno dei due pass disponibili per la festa esclusiva del brand. Una svolta eccellente e divertente nel modo in cui WhatsApp può essere utilizzato come strumento di marketing!

WhatsApp VS gli altri social media 

Mentre altri social media aiutano i brand a ottenere un coinvolgimento diretto con i loro consumatori, WhatsApp offre una serie di vantaggi diversi.

WhatsApp consente a un brand di interagire con un cliente con un’interazione uno-a-uno, mentre sui social media, il brand si interfaccia con una comunità. Due modalità distinte, e con scopi distinti, che trovano comunque il proprio posto all’interno della customer journey. Ad esempio, quando l’utente cerca supporto, WhatsApp è un’ottima soluzione perché è in grado di assisterlo in una conversazione dedicata.

Entrambi i tipi di piattaforme aiutano anche a supportarsi a vicenda. Comunicare con un consumatore su WhatsApp richiede un consenso esplicito, da compilare attraverso un modulo o un messaggio in arrivo. I social media possono essere utilizzati per aiutare a informare i clienti e dare loro una valida ragione per fornire questo consenso.

Mentre WhatsApp e gli altri social svolgono ruoli diversi nella vita di un consumatore, è importante capire che un uso efficace di queste app può aiutare i marketer a raggiungere un pubblico davvero fidelizzato.

Inoltre, il lancio degli annunci di stato di WhatsApp è pensato per portare il gioco al livello successivo, consentendo ai brand di concentrarsi ulteriormente sull’innovazione, assicurandosi che gli annunci mostrati sulla piattaforma non diventino invadenti.

Ora, per capire in che modo i brand sfrutteranno al meglio questa piattaforma dovremo aspettare e guardare cosa succede, inutile dire che ci attendono tempi interessanti.

Nel frattempo, perché non imparare come Whatsapp e gli altri social del gruppo di Zuckerberg possono aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi di marketing? 

Partecipa al webinar Facebook, Instagram, Whatsapp sono al servizio delle tue campagne marketing, ma solo se sai usarli e sii pronto per tutte le novità che seguiranno!

Perché WhatsApp marketing potrebbe essere la tua prossima mossa vincente

Scarica la versione stampabile

Stanco di scorrere? Scarica una versione PDF per una più semplice lettura offline e condivisione con i colleghi.

POTREBBERO PIACERTI ANCHE