Basta tattica, è il momento di avere una Strategia

Quando incontriamo nuovi clienti e iniziamo con loro un progetto la prima domanda che facciamo è “hai già fatto attività di marketing”?

Il più delle volte la risposta è “Sì, ma non ha funzionato”. Oggi vogliamo parlare proprio del perché la loro tattica non ha funzionato. (almeno nel 90% dei casi)


Non era chiara la differenza tra tattica e strategia. 

Non parliamo di termini, ma letteralmente della differenza tra attuare un piano strategico e uno tattico. Molto spesso vengono confusi, sovrapposti e rimescolati, portando al fallimento dell’intero progetto.


Se vuoi smettere di fare “attività di marketing che non funzionano” ti consiglio di leggere attentamente l’articolo e avere bene chiaro in mente la differenza tra tattica e strategia, e soprattutto prendere nota dei  3 step per creare una campagna di successo!

Non è difficile, semplicemente finora nessuno ti aveva spiegato come si fa!

3 step per una campagna che funziona

Gli step da seguire per una campagna sono pochi e quindi risulta cruciale comprenderli alla perfezione:

  1. Porsi obiettivi chiari e misurabili
  2. Studiare la strategia per raggiungerli
  3. Mettere in campo una tattica

Se ci segui da un po’ avrai bene in mente come porsi i giusti obiettivi, ma cosa significa studiare una strategia e mettere in pratica una tattica? 
Studiare una strategia di marketing significa ideare un piano molto ampio, a lungo termine che porta al raggiungimento dell’obiettivo prefissato.


La tattica è invece l’insieme delle attività operative che permettono il compimento del piano strategico. 

Come vedi ogni attività è concatenata alla precedente. Un po’ come in una casa, si parte dalle fondamenta per arrivare al tetto. L’errore sta quindi nel voler ad ogni costo partire a costruire la casa dal tetto per “vedere subito i risultati”, ma in questo modo la casa crollerà. (e anche la tua strategia di marketing!)

Riassumendo quindi: 

Obiettivo: Punto d’arrivo


Strategia: il piano per raggiungere l’obiettivo

Tattica: attività da mettere in campo per portare a compimento il piano strategico

Come definire una buona strategia?

Per iniziare a definire una buona strategia puoi iniziare a rispondere a queste 4 domande. Come vedi nessuna di queste riguarda l’operatività o gli strumenti, perché quelli vengono messi in campo solo successivamente.

  1.  Definisci l’obiettivo di marketing: Cosa serve al tuo marketing per raggiungere l’obiettivo aziendale che ti sei posto?
  2. Destinatari: con chi devi interagire per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing?
  3. Linee guida per il brand: come dovresti coinvolgere il tuo pubblico (ad esempio, che tipo di marchio sei e come si rifletterà nella tua pubblicità, strategia di marketing digitale e / o strategia di marketing dei contenuti)?
  4. Opportunità e minacce:quali sono le opportunità e i potenziali rischi che devi tenere a mente?

Attenzione: non è una formula magica e non finisce tutto una volta risposto a queste 4 domande. Questo è un inizio, che ti consiglio di provare. Ricavati un paio d’ore per ragionare su questi aspetti. Scrivi le tue risposte su carta. Qualcosa succederà, te lo garantisco.

E ricordati sempre che nulla è inciso nella pietra o funziona a priori. 
Se la tattica non porta i risultati attesi è importante aggiustare il tiro. Non fossilizzarti sulla convinzione che quella strategia sia giusta per forza solamente perché ha funzionato per qualcun altro.


Ogni business è differente, quindi l’unica strategia davvero vincente è testare, raccogliere feedback senza disperdere troppe risorse e definire la strada giusta. 

Basta tattica, è il momento di avere una Strategia

Scarica la versione stampabile

Stanco di scorrere? Scarica una versione PDF per una più semplice lettura offline e condivisione con i colleghi.

POTREBBERO PIACERTI ANCHE