5 metriche da tenere sotto controllo per la lead generation sui social media

Qualche tempo fa avevamo già affrontato il tema della lead generation nell’articolo: I Facebook Lead Generation Ads: un nuovo strumento di web marketing dove avevamo approfondito proprio il tema della lead generation su Facebook.

Ti rinfresco un attimo la memoria: la Lead Generation è un’azione di marketing che ha l’obiettivo di acquisire contatti di potenziali clienti interessati al prodotto o al servizio offerto dalla tua azienda.

Farlo sui social media non è una novità: quasi il 68% delle aziende in tutto il mondo lo sta già facendo, ma molte di queste non sono in grado di tracciare i risultati dei loro sforzi di marketing sui social media.

Monitorare questi risultati, infatti, è una delle cose più importanti perché aiuta a sapere se la strategia che stai adottando sui social media valgono il tempo e il denaro spesi. 

È quindi fondamentale identificare le metriche e le KPI di cui è necessario tenere traccia per raggiungere i propri obiettivi. 

So che può sembrare una cosa difficile, ma non ti preoccupare: vediamo nel dettaglio le 5 metriche importanti che che ti consentono di valutare lead, copertura, coinvolgimento e conversioni.

1. Coinvolgimento (Engagement)

Il coinvolgimento è una delle metriche più preziose nella misurazione della lead generation sui social media, valutando se stai interagendo con il pubblico giusto, in che modo questo interagisce con il tuo marchio e cosa sta facendo per diffondere i tuoi contenuti. Un’ampia base di follower e molti post di qualità non significano nulla se gli utenti non sono interessati a ciò che stai offrendo.

Quindi, cosa comporta il coinvolgimento?

Secondo SmartInsights, il coinvolgimento si riferisce alle interazioni che rafforzano l’investimento emotivo, psicologico o fisico che un cliente ha in un marchio. Le metriche di coinvolgimento ideali includono il numero di mi piace, commenti e condivisioni.

Il tasso di coinvolgimento ti aiuta a sapere se i tuoi contenuti stanno avendo un impatto sul tuo pubblico: ti mostra i post a cui i tuoi utenti sono interessati e quelli che non lo sono, e quindi saprai quali argomenti guidano la partecipazione del pubblico.

Ecco alcuni elementi di cui tenere traccia:

  • Mi piace – Quando i tuoi post generano molti mi piace, dimostra che il tuo marchio sta raggiungendo un vasto pubblico che trova preziosi i tuoi contenuti.
  • Commenti: se i tuoi contenuti generano conversazioni significative allora il tuo pubblico è interessato a ciò che pubblichi.
  • Condivisioni / Retweet – Non c’è gioia più grande che far condividere i tuoi contenuti ai tuoi fan:  quando i tuoi fan condividono i tuoi post, ottieni marketing gratuito

Ma attenzione, questi, da soli, non bastano!

Partendo da questi dati possiamo andare a calcolare un parametro sicuramente più interessante: il tasso di coinvolgimento della nostra pagina utilizzando una semplice formula:

[(Like + Commenti + Condivisioni/Retweet)/Follower totali] x 100

Facciamo un esempio: se il tuo account su Facebook ha 20.000 follower e ottieni 500 like, 200 condivisioni e 100 commenti, il tasso di engagement del post sarà di: [(500+200+100)/20.000] x 100 = 4%

Come sapere se il tuo tasso di coinvolgimento è buono? Generalmente più alto è più, meglio è. 

2. Post sponsorizzati

Grande valore assumono le sponsorizzazioni sui social media nella lead generation, ma ciò che è ancora più importante è il monitoraggio e l’analisi delle loro prestazioni. Le principali metriche di cui è necessario tenere traccia sono:

Copertura
La copertura (reach) ti dice fino a che punto i tuoi contenuti si stanno diffondendo: ti aiuta a capire le dimensioni del tuo pubblico potenziale e il contesto dei tuoi contenuti, mostrandoti solo il numero di persone che hanno visto il tuo post.

Tuttavia, diventa una metrica molto potente se utilizzata con altre metriche, come coinvolgimento e impressions. 

Impressions
Quante volte il tuo annuncio è stato visualizzato? Molte persone confondono la copertura e le impressions: queste, infatti, sono le visualizzazioni totali ottenute dai tuoi contenuti, mentre la copertura rappresenta il numero di visualizzazioni uniche ottenute. 

Percentuale di clic (Click Through Rate – CTR)
Quando si utilizzano gli annunci sui social media, è fondamentale misurare la percentuale di clic (CTR) . Il CTR mostra il rapporto tra le persone che fanno clic sulla tua call to action (CTA)  e il numero di utenti che hanno visualizzato l’annuncio. Questa metrica può aiutarti a valutare il successo di un annuncio e può mostrarti quanto il tuo annuncio sia pertinente per il tuo pubblico.

Prendi come esempio una campagna che hai appena lanciato, sicuramente essa avrà una Call to Action o molti CTA tramite le quali potrai, attraverso il calcolo del CTR capire quanti utenti stanno cliccando sul quel bottone che può sembrare così insignificante.

Ma come calcolarlo? Eccoti la formula:

[Numero totale di click/numero totale di visitatori] x 100

Ad esempio, se il tuo annuncio Facebook è stato visualizzato da 2000 persone e hai ottenuto 400 click il CTR sarà: CTR= [400/2000] x 100 = 20%

3. Acquisti sui social

Lo shopping sui social è un metodo di e-commerce in cui l’esperienza di acquisto è condivisa con gli amici degli acquirenti. 
Con milioni di consumatori che parlano delle loro esperienze di acquisto, è importante tenere traccia degli acquisti, anche per misurare l’intenzione di acquisto

Queste metriche ti aiuteranno a capire come gli utenti prendono le decisioni per l’acquisto di prodotti: che si tratti di caratteristiche del prodotto, prezzo o ottimo servizio clienti, saprai, un po’ di più, sul perché le persone scelgono il tuo marchio o il tuo concorrente. 

Puoi tenere traccia di tutte le tue metriche di social shopping da solo o utilizzando uno strumento come TweetDeck: tutto ciò che devi fare è impostare le ricerche di parole chiave pertinenti e lo strumento li rintraccerà automaticamente.

4. Monitoraggio dei collegamenti sui social

Il monitoraggio dei collegamenti risponde alla domanda: “Come ci hai trovato?” e implica il monitoraggio del numero di clic ottenuti da link specifici sui tuoi post. Questo è utile per capire se il tuo pubblico sta facendo clic sui link associati ai tuoi annunci.

Ti offre inoltre informazioni dettagliate sul rendimento delle tue campagne di lead generation e sull’efficacia della tua strategia. 

Tracciare questi collegamenti ti consente di sapere quale fonte di traffico sta portando il maggior numero di visitatori al tuo sito e ciò a cui sono interessati. Ma, soprattutto, ti consente di tenere traccia di quanti di questi visitatori stanno convertendo.

Per fare questo devi solo aggiungere tag UTM ai link e inserirli in ogni campagna. Quando uno dei link verrà cliccato, i tag assegnati ade esso verranno inviati all’account di Google Analytics collegato permettendoti di tracciare le tue campagne e di monitorare oò traffico e le conversioni ottenute per esse. 

Il tasso di conversione è una metrica cruciale da tracciare e nessuna strategia sarebbe completa senza determinare il numero di clienti che hai acquisito. 

5. Gated content

Il gated content si riferisce a materiali online come articoli o video che richiedono all’utente di compilare un modulo prima di accedervi. Il gated content ti aiuta a ottenere informazioni sugli utenti offrendo loro informazioni preziose in cambio delle loro informazioni personali come nome, indirizzo e-mail, lavoro, ecc. 

Mentre i contenuti non controllati potrebbero farti ottenere più download, il monitoraggio dei gated content ti garantirà persone che sono veramente interessate ai tuoi contenuti. Le informazioni ti aiuteranno a capire chi sono i tuoi utenti più preziosi, a costruire una relazione con il tuo pubblico e a creare promozioni più mirate. 

A questo punto non ti resta che scegliere le tue metriche preferite e monitorarle nel tempo, prestando attenzione a come cambiano: ti aiuteranno infatti a comprendere meglio il tuo pubblico e a migliorare la tua strategia di marketing.

5 metriche da tenere sotto controllo per la lead generation sui social media

Scarica la versione stampabile

Stanco di scorrere? Scarica una versione PDF per una più semplice lettura offline e condivisione con i colleghi.

POTREBBERO PIACERTI ANCHE